Con un piccolo gesto puoi fare molto: destina il 5x1000 della dichiarazione dei redditi a Chebì Onlus - scrivi il C.F. di Chebì Onlus 0187 386 0975

Un container di medicinali e materiale sanitario per le missioni eritree delle suore Figlie della Carità di S. Vincenzo de' Paoli

E’ difficile iniziare a scrivere una buona notizia senza sembrare retorici, eppure, se prestiamo attenzione, le buone notizie sono sempre di più di quelle che con il loro carico di violenza e di tristezza ci fanno guardare il mondo e chi ci circonda con diffidenza, spesso respingendo l’altro perché ha un colore della pelle diverso dal nostro, perché non è nato nel nostro stesso paese o perché ha una fede diversa dalla nostra.
La buona notizia è che grazie al gioco di squadra di tanti, coordinato da Chebì Onlus, nei primi giorni del 2015 è partito un container da 40 piedi (un container di quelli lunghi) carico di medicinali e materiale sanitario per le cliniche eritree delle missioni delle suore Figlie della  Carità di San Vincenzo de’ Paoli, che in Eritrea assistono centinaia di migliaia di persone che nei villaggi sarebbero sprovviste senza la loro presenza, di assistenza sanitaria. Persone di ogni razza e soprattutto di ogni religione. 
L’Eritrea è un paese a maggioranza musulmana dove però la convivenza fra le religioni, il rispetto reciproco, è da prendere da esempio.
Se dal punto di vista del “dialogo interreligioso” in Eritrea ad oggi le cose vanno bene, altrettanto non si può dire della situazione generale del Paese, tanti sono gli eritrei che arrivano quotidianamente in Italia dopo un viaggio pieno di insidie, dopo aver attraversato il mediterraneo su barconi stracolmi di disperati in cerca di una vita migliore.
Da molti qui da noi si sente dire “che vengono a fare, siamo troppi, che stiano nel loro paese”. A questi molti bisognerebbe rispondere che è facile seppur nella crisi, parlare con la pancia piena, con l’ospedale pronto ad assisterti se non stai bene, con tutti i servizi a tua disposizione. Ogni persona desidererebbe vivere tranquilla nel posto in cui è nata, a casa sua. 
Dall’Eritrea scappano tanti giovani rischiando la vita nel mediterraneo per una traversata che pagano fior di migliaia di euro, scappano dalla forte carenza di quanto di minimo di necessario per vivere: l’acqua, l’assistenza sanitaria, l’energia elettrica, la scuola.
Con i circa 12000 kg di medicinali e materiale sanitario, le suore potranno aiutare ed assistere molte donne, bambini ed uomini.

Allora grazie a:
Figlie della Carità di Roma, Siena e Livorno
Associazione Madonna della Fiducia Onlus di Prato
Fondazione Banco Farmaceutico Onlus di Milano
El.En. Spa di Calenzano – FI
Associazione Ampelos Onlus di Alba – CN
Associazione “Per te” di Cerveteri – Roma
Servizi Italia Spa di Firenze
Centro Missionario Medicinali di Firenze
Centro Missionario Medicinali Vincenziano di Prato
Ortopedia Barghini di Prato

Ed un particolare grazie alla Cooperativa P.za Ciardi di Sesto Fiorentino che ha prestato il magazzino per la raccolta dei materiali ed ha provveduto al carico del container che fra circa 30/45 giorni sarà finalmente a destino con il suo carico prezioso.

Per partecipare, dare una mano, per saperne di più:
info@chebi.it  - 3279806333





Per contributi

POSTE ITALIANE
C/C 1014883258
IBAN --> IT43 V076 0102 8000 0101 4883 258
BIC/SWIFT --> BPPIITRR
intestato ad Associazione Chebì Onlus